La vita

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

Salvatore Quasimodo

lunedì 24 dicembre 2012



NOTTE  DI NATALE  2012

Antonio Begarelli - Duomo di Modena - Presepe in terracotta 

NOTTE DI NATALE
di  Eduardo Galeano (*)

Fernando Silva dirige l'ospedale pediatrico di Managua.
Una vigilia di Natale rimase a lavorare fino a tardi. Si sentivano già gli scoppi dei razzi, e i lampi dei fuochi d'artificio illuminavano il cielo, quando Fernando si decise ad andarsene da casa, dove lo aspettavano per la festa.
Mentre stava facendo un ultimo giro  attraverso le corsie per vedere e tutto era in ordine,  sentì d'un tratto in lieve rumore di passi alle spalle. Passettini di bambagia.  Si volse, e vide uno dei piccoli pazienti che lo seguiva. Nella penombra, lo riconobbe, era un bambino che non aveva nessuno. Fernando lo riconobbe quel viso già segnato dalla morte e gli occhi che chiedevano scusa, o forse chiedevano permesso.
Fernando gli andò vicino e il bimbo lo sfiorò con la mano:
- Diglielo....- sussurrò. - Dì a qualcuno che io sono qui.

Le ore mattutine mi portano a scegliere questo breve raccontino che voglio condividere con tutti voi.
E' per l'augurio che,  a Natale ci possiamo accorgere di chi ci sta vicino,e  che questa attenzione sia nella nostra vita quotidiana.
Auguri a tutti Voi.

Ho scelto il presepe di Antonio Begarelli  per la presenza di un Bambino che rappresenta tutti i bambini ignorati.

(*) scrittore Uruguayano





4 commenti:

Renata_ontanoverde ha detto...

I bambini del mondo!
Eh si, fa pensare questo post...
Pensiamoci quindi!
Un abbraccio ed ancora tantissimi auguri, Renata

stella dell 'est ha detto...

tanti auguri di buon Natale a te e famiglia!
Olga

Mary ha detto...

AUGURI, Civetta Canterina... hai scelto un racconto che davvero fa riflettere e richiama all'autentico spirito natalizio... accorgersi di Chi ci è accanto, in silenzio e bisognoso di attenzioni.
GRAZIE... e BUON NATALE... ancora.
Mary

Anna Maria ha detto...

Auguri per un Santo Natale...che esso sia pieno di serenità e di pace e soprattutto duri per altri 365 giorni fino al prossimo. Baciobacio
P.S anche a Soffio e a tutta la tua famigliola.